INDICATORE CARICA BATTERIA LED

NE555   Schema per Realizzare un Indicatore di Carica a 4 LED per Batterie al Piombo o al Litio…


 
 
 
 



 

INTRO

Il seguente schema, presentato in due versioni, è utile per realizzare un sistema a led per il controllo di carica di una batteria. In pratica fornendo a questo schema la tensione ai capi della batteria, è possibile vedere grazie a 4 led lo stato della batteria.

Le due versioni presentate sono una per le batterie al piombo da 12V mentre l’altra versione è per le batterie al litio. I 4 Led indicano la piena carica, carica, quasi scarica e scarica delle batterie. Per evitare che le batterie si scaricano per via di questo schema, esso può essere messo in serie a un pulsante in modo tale da attivarlo solo quando si preme il pulsante.
 




 

SCHEMA

Lo schema per le batterie al piombo da 12V è:

NE555

La tensione in ingresso della batteria alimenta l’amplificatore operazionale U1 che è un LM324D e viene usato come comparatore visto che è ad anello aperto.

R5 e R6 dividono per due la tensione di ingresso e C1 filtra i rumori. La tensione generata dal partitore R5 e R6 viene comparata con dei valori di tensione generati grazie a R7, C2, il diodo Zenner, R21, R8, R9 e R10.

Le tensioni di riferimento sono 6.2V, 6V, 5.8V e 5.6V in modo tale che il primo LED verde sia acceso se la tensione della batteria è maggiore o uguale a 12.4V, Il secondo LED verde invece è acceso se la batteria ha una tensione maggiore o uguale a 12V. Il primo LED arancio è acceso se la tensione della batteria è maggiore uguale a 11.6V mentre il LED rosso è acceso se la tensione è maggiore uguale a 11.2V.

Tutti i LED sono spenti se la tensione della batteria è minore di 11.2V.

Le resistenze R1, R2, R3 e R4 sono resistenze di protezione per i LED.

Per le batterie al piombo da 6V bisogna usare R5 con un valore di 200Kohm.

NE555

Lo schema per le batterie al litio è:

NE555

La tensione in ingresso della batteria alimenta l’amplificatore operazionale U2 che è un LM324D e viene usato come comparatore visto che è ad anello aperto.

R15 e R16 dividono per 2.1 la tensione di ingresso e C3 filtra i rumori. La tensione generata dal partitore R15 e R16 viene comparata con dei valori di tensione generati grazie a R17, C4, i diodi D4, D3 e D2, R22, R18, R19 e R20.

Le tensioni di riferimento sono 1.9V, 1.8V, 1.7V e 1.6V in modo tale che il primo LED verde sia acceso se la tensione della batteria è maggiore o uguale a 3.9V, Il secondo LED verde invece è acceso se la batteria ha una tensione maggiore o uguale a 3.7V. Il primo LED arancio è acceso se la tensione della batteria è maggiore uguale a 3.6V mentre il LED rosso è acceso se la tensione è maggiore uguale a 3.3V.

Tutti i LED sono spenti se la tensione della batteria è minore di 3.3V.

Variando il valore di R20, ad esempio ad un valore di 8.2V le soglie diventano 3.9V, 3.6V, 3.3V e 3V.

Le resistenze R11, R12, R13 e R14 sono resistenze di protezione per i LED.

 

DOWNLOAD

Potete scaricare la simulazione del circuito con MULTISIM14 al seguente LINK!!!




 

3142 Visite totali 42 Visite di oggi
INDICATORE CARICA BATTERIA LED ultima modifica: 2017-01-19T19:39:25+00:00 da ne555

2 pensieri su “INDICATORE CARICA BATTERIA LED

    • Ciao Paolo,
      Puoi usare R6=91K, R7=1,5K, il diodo zener da 12V e lasciare inalterate R21, R8 ed R9 se vuoi i livelli 25,2V, 24,3V, 23,7V e 22,8V oppure usare R21, R8 ed R9 da 470 Ohm ed avere 25.2V, 24.1V, 23.1V e 22.1V come livelli di accensione dei LED. se hai altri dubbi scrivimi pure

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *