DOPPIO LAMPEGGIATORE CON NE555

Semplice Schema con NE555 per Realizzare un Doppio Lampeggiante con Diodi di due Diversi Colori…

 

 

 

 




 

INTRO

Con l’integrato NE555 è possibile realizzare moltissimi schemi. Tra i più semplici vi è il lampeggiatore, che sfrutta la funzione astabile per generare un onda quadra. In questo circuito l’onda quadra viene usata per far lampeggiare alternativamente due gruppi di LED, magari di colore diverso, in modo tale che un gruppo è acceso e uno spento e viceversa.

Lo schema può essere usato come lampeggiatore per bicicletta o per effetti luminosi, con la possibilità di modificare la frequenza del lampeggio modificando i componenti del circuito.

 





 

SCHEMA

Lo schema è il seguente:

La tensione di alimentazione può andare da un minimo di 9V ad un massimo di 12V e deve essere continua e livellata. Ad esempio lo schema è perfetto per una pila da 9V.

Il circuito è in configurazione astabile e la frequenza di lampeggio dipende da C1, R2 e R1, aumentando i loro valori i LED lampeggiano più lentamente. In particolare nello schema è possibile variare R2 grazie al potenziometro e quindi variare il lampeggio anche se il circuito è montato.

Si possono far lampeggiare due o più LED, basta ben dimensionare la resistenza di protezione ovvero R4 e R3. In particolare se si usano due LED da V_LED=2.7V con corrente di I_LED=3.6mA, con una tensione di alimentazione VCC allora la resistenza sarà data da (VCC-2*V_LED)/I_LED = (9-5.4)/0.0036 = 1KOhm. Variando la resistenza di protezione si possono usare led diversi.

Lo schema montato su breadboard è così fatto:

 

DOWNLOAD

Potete scaricare la simulazione del circuito con MULTISIM14 al seguente LINK!!!





 

[Voti Totali: 0 Media Voti: 0]
Segui la Nostra Pagina Facebook: Facebook

4 pensieri su “DOPPIO LAMPEGGIATORE CON NE555

  1. Salve
    avrei una domanda da principiante dell’elettronica. …
    in una configurazione simile con un solo led da 20mA ho notato che l’intensità luminosa diminuisce di molto facendo il lampeggio tipo flash del led.
    Se invece aumento la frequenza con il trimmer arrivo all’accensione continua del led con un’intensità più alta ma al di sotto dei 20 mA.
    c’è un motivo particolare e come si può ovviare a questo?
    GRAZIE

  2. Ciao
    La configurazione è astabile con una tensione di 12V (ho provato anche con una tensione di 9V modificando la resistenza del led ) con una resistenza sul led da 820 .
    Una resistenza da 470 che carica un condensatore elettrolitico da 10 poi sostituito con una da 22 per provare se cambiava qualcosa e un trim da 100 K per la taratura della frequenza.
    Le resistenze sono da 1/4 di W …..mentre il led essendo da 20 mA risulta essere da 0.5W se non ho fatto confusione con i conti……può essere che questo mi comporti un’intensità luminosa minore in modalità flash?
    perchè allora se vado ad accendere il led con la medesima resistenza invece ho un’intensità maggiore?

    • Considerando che la tensione è da 12V con un LED che avrà una caduta di 3V e il resistore in serie è da 820 Ohm hai un a corrente di 10mA e non 20mA. poi non capisco cosa cambi elettricamente da flash a funzione ad astabile per farlo accendere di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *