Rispondi a: Batteria LiFePo4

Home Forum FORUM ELETTRONICA ELETTRONICA GENERALE Batteria LiFePo4 Rispondi a: Batteria LiFePo4

#4503

Francesco Merenda
Partecipante

Mi scuso per l’assenza, ma non trovavo piu’ i miei dati di accesso.

Allora, in merito alla questione LiFePo4 e AGM ti posto quello che mi ha risposto un certo ingegner XXXXXX del reparto tecnico di un sito che commercia in materiali per energie rinnovabili:

“Egregio Sig. Merenda, La ringraziamo per averci contattato e per l’interesse per i nostri prodotti.
Le batterie LiFePo4 Luminor e Rotherg hanno un’elettronica interna che le presenta al regolatore come fossero AGM, per cui può utilizzare qualsiasi regolatore di carica ”

Quello che non ho ben capito ( ma per mia ingnoranza in materia ) della soluzione che proponevi e’ se , di fatto tu proponi questa soluzione:
1) pannello solare con diodo sul positivo
2) pala eolica collegata a un regolatore di carica per eolico
3) prendere , dall’uscita dal carico del regolatore eolico , il cavo positivo e collegarlo a un diodo
4) infilare i due positivi , sempre comunque a valle dei rispettivi diodi , nel regolatore di carica per batterie al litio e con quello caricarci la batteria LiFePo4

Ho capito bene? … in questo modo, ci penserebbe il primo regolatore di carica, quello dell’eolico, a gestire gli sbalzi di tensione che arrivano dalla pala e al secondo regolatore di fatto arriverebbe solo un 12V gia’ stabilizzato che si andrebbe a sommare ( sommare non nel senso di 12 + 12, ma in termini di potenza) agli altri 12 che arrivano dal pannello.
O, forse, tu la facevi ancora piu’ semplice non mettendo solo un convertitore DC-DC? ma non so se possa andar bene questa soluzione perche’, che io sappia, e’ anche necessario dissipare con delle resistenze le eccedenze dei grossi sbalzi di tensione che arrivano dalla pala …insomma, tutta roba che in un regolatore di carica per eolico troverei gia’ messe insieme.
Scusa se non mi esprimo in modo tecnicamente corretto, ma la mia esperienza nel campo dell’elettronica e’ giusto quella di sapere dov’e’ il pulsante per accendere una radio FM…:-))

In merito alla pala, beh…credo proprio che si tratti del caso che facevi tu di una specie di dinamo trifase e temo che, essendo una cinesata ( con tutto rispetto dei cinesi, intendiamoci…anche i telcontrolli che sto usando ora sono cinesate e, pur avendo dei software molto rustici, vanno che e’ una meraviglia), di meccanismi di protezione ne preveda ben pochi. Purtroppo, mi sono un po’ intestardito su questo tipo di pala verticale perche’ la devo installare in una zona protetta in cui , dal punto di vista estetico, potrei avere delle rogne.
Dato che mi sembra di aver capito che pure tu stai cercando delle soluzioni su questi argomenti, se vuoi ti possa mandare un link della pala in modo che ti possa fare un’idea…se funzionasse, per me sarebbe davvero il massimo.

Anzi, dato che avrei diverse altre esigenze riguardanti l’elettronica, Arduino e le reti LPWR , se si potesse trovare il modo di collaborare sarebbe una gran cosa…

Francesco Merenda